Skip to Main content Skip to Navigation
Journal articles

Le ultime cause perse di Giuseppe Antonio Borgese

Abstract : Esiliato politico negli Stati Uniti dai primi anni Trenta, Borgese, che ha acquisito la cittadinanza americana, si lancia, quando scoppia la seconda guerra mondiale, in una propaganda appassionata a favore dell’intervento nel conflitto del suo paese d’adozione. Borgese critica aspramente l’atteggiamento degli Alleati nei confronti dell’Italia dopo lo sbarco in Sicilia e la caduta della dittatura. All’indomani della guerra, lo scrittore si schiera per la Repubblica nel referendum costituzionale, ma il suo impegno politico non si limita al dibattito nazionale: ansioso di operare ad un livello planetario, egli pilota i lavori di un collettivo d’intellettuali americani e europei che mira alla creazione di una ‘Costituzione mondiale’.
Document type :
Journal articles
Complete list of metadata

https://halshs.archives-ouvertes.fr/halshs-01103706
Contributor : Nicolas Bonnet Connect in order to contact the contributor
Submitted on : Wednesday, June 9, 2021 - 3:00:00 PM
Last modification on : Tuesday, June 15, 2021 - 8:37:41 AM
Long-term archiving on: : Friday, September 10, 2021 - 6:46:07 PM

File

2012_Bonnet_laboratoireitalien...
Publisher files allowed on an open archive

Licence


Distributed under a Creative Commons Attribution - NonCommercial - NoDerivatives 4.0 International License

Identifiers

Collections

Citation

Nicolas Bonnet. Le ultime cause perse di Giuseppe Antonio Borgese. Laboratoire italien. Politique et société, ENS éditions, 2012, La vie intellectuelle entre fascisme et république 1940-1948, pp.25-138. ⟨10.4000/laboratoireitalien.650⟩. ⟨halshs-01103706⟩

Share

Metrics

Record views

49

Files downloads

15