Skip to Main content Skip to Navigation
Journal articles

Dante, la Fortuna e il villano (Inf. XV 91 e Conv. IV xi 8-9)

Résumé : A partire dai primi commentatori della Commedia, l'apparire inaspettatto al fianco della Fortuna di un villano nella celebre terzina del XV canto dell'Inferno ha promosso molteplici letture. L'articolo discute l'interpretazione dominante nella critica novecentesca, e formulata per primo da Ernesto Giacomo Parodi, secondo la quale Dante avrebbe mutuato quest'immagine da un detto proverbiale e popolare, e mette in luce i postulati critici dei quali questa tesi è espressione. Attraverso il riesame di un locus parallelo del Convivio, è quindi proposta un'interpretazione alternativa che fa appello alla tradizione degli esempi filosofici sulla Fortuna nella cultura classica e medievale.
Complete list of metadatas

https://halshs.archives-ouvertes.fr/halshs-00614909
Contributor : Elisa Brilli <>
Submitted on : Thursday, September 1, 2011 - 2:09:57 PM
Last modification on : Friday, July 17, 2020 - 9:44:58 AM
Long-term archiving on: : Tuesday, November 13, 2012 - 9:42:36 AM

File

Brilli_Dante_la_fortuna_e_il_v...
Explicit agreement for this submission

Identifiers

  • HAL Id : halshs-00614909, version 1

Collections

Citation

Elisa Brilli. Dante, la Fortuna e il villano (Inf. XV 91 e Conv. IV xi 8-9). Studi Danteschi, 2007, 72, pp.1-23. ⟨halshs-00614909⟩

Share

Metrics

Record views

247

Files downloads

117